ESCLUSIVO Conosci il tuo corpo, riprendi il controllo e migliora la tua salute

  • Nessun prodotto nella lista
  • Nessun prodotto aggiunto al confronto
  •  x 
  • Il tuo carrello è ancora vuoto

NAC, N-Acetyl Cysteine 600mg (#214)

012806
L-Lysine 500mg (#12806)
066070
Acetyl L-Carnitine con Alpha Lipoic Acid 400 mg/200mg (#66070)
19,99 €
Sconto
Disponibile
N-acetil Cisteina (o NAC) è una forma più stabile dell'amminoacido L-Cisteina. Come precursore della L-Cisteina, NAC aiuta il corpo a sintetizzare il glutatione. NAC possiede proprietà antiossidanti che possono aiutare a combattere i radicali liberi dannosi per le cellule. Studi scientifici hanno dimostrato che lo stress ossidativo, causato dai radicali liberi, può contribuire all'invecchiamento precoce delle cellule.
Email

Informazioni generali

N-acetil cisteina è un derivato dall'aminoacido L-cisteina. Gli amminoacidi sono gli elementi costitutivi delle proteine. N-acetil cisteina ha diversi usi in ambito medico.

N-acetil cisteina viene utilizzata per il trattamento degli effetti del sovradosaggio di paracetamolo (Tylenol) e intossicazione da monossido di carbonio. Viene anche usata per il trattamento del dolore toracico (angina instabile), ostruzione dei dotti biliari nei neonati, sclerosi laterale amiotrofica (SLA, malattia di Lou Gehrig), morbo di Alzheimer, reazioni allergiche al farmaco antiepilettico fenitoina (Dilantin) e infezioni oculari come la cheratocongiuntivite. Viene anche usata per ridurre i livelli di lipoproteina(a) e di omocisteina (un possibile fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiache) e il rischio di infarto e ictus in pazienti con insufficienza renale cronica.

N-acetil cisteina viene talvolta indicata per il trattamento di bronchite cronica, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), raffreddore da fieno, alveolite fibrosante (una patologia polmonare), tumori della testa, del collo e dei polmoni. Viene anche usata per il trattamento di alcune forme di epilessia, infezioni dell'orecchio, complicanze del trattamento di dialisi renale, sindrome da fatica cronica (CFS), malattie autoimmuni, quali la sindrome di Sjogren; per prevenire le complicazioni dovute ad infortuni sportivi, radioterapia; per aumentare l'immunità al virus influenzale H1N1 (influenza suina); per disintossicare da avvelenamento da metalli pesanti come mercurio, piombo e cadmio.

N-acetil cisteina è anche usata per prevenire epatopatie da alcol; per proteggere dagli agenti inquinanti ambientali, compresi monossido di carbonio, cloroformio, uretano e determinati erbicidi; per ridurre la tossicità di ifosfamide e doxorubicina, farmaci chemioterapici antitumorali; come rimedio per i postumi da sbornia; per prevenire danni renali dovuti a determinati coloranti utilizzati nei raggi X; per l’infezione da virus dell'immunodeficienza umana (HIV).

N-acetil cisteina viene somministrata per endovena (IV) per il trattamento degli effetti del sovradosaggio di paracetamolo, avvelenamento da acrilonitrile, sclerosi laterale amiotrofica (SLA, malattia di Lou Gehrig), insufficienza renale in presenza di malattia epatica (sindrome epatorenale), dolore toracico (in combinazione con nitroglicerina), attacco cardiaco (in combinazione con nitroglicerina e streptochinasi) e per aiutare a prevenire l'insorgenza di patologie multiorgano che possono condurre al decesso.

N-acetil cisteina viene talvolta assunta per inalazione (respirata nei polmoni) o per intubazione per il trattamento di alcune patologie polmonari, tra cui polmonite, bronchite, enfisema, fibrosi cistica.

Come agisce?

N-acetil cisteina usata per il trattamento dell’avvelenamento da sovradosaggio di paracetamolo (Tylenol) riduce l’effetto tossico a carico del fegato. È anche un antiossidante, quindi può svolgere un ruolo importante nella prevenzione del cancro.

Usi ed Efficacia

  • Esercizio fisico: Studi preliminari suggeriscono che la somministrazione di N-acetil cisteina per endovena (IV), prima e durante l'esercizio fisico, aumenti la resistenza alla fatica negli atleti sottoposti ad allenamento fisico.
  • Aborto spontaneo: Studi preliminari suggeriscono che l'assunzione di N-acetil cisteina per via orale, unitamente all'acido folico, aiuti a prevenire aborti precoci nelle donne con una storia di aborti precoci multipli, maggiormente rispetto alla sola assunzione di acido folico.
  • Influenza: L’assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra ridurre i sintomi dell'influenza.
  • Infertilità: L’assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra migliorare la concentrazione, ma non la motilità, degli spermatozoi negli uomini che presentano infertilità. Nelle donne con problemi di fertilità che assumono il clomifene citrato, l'assunzione di N-acetil cisteina per via orale non sembra migliorare il tasso di gravidanza o ridurre il tasso di aborto spontaneo.
  • Tricotillomania (TTM): L’assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra diminuire (fino al 40%) la mania di strapparsi i capelli.
  • Schizofrenia: L’assunzione di N-acetil cisteina per via orale per 6 mesi sembra ridurre la gravità dei sintomi della schizofrenia. Tuttavia, l'assunzione di N-acetil cisteina per soli 2 mesi non sembra avere alcun effetto.
  • Avvelenamento da paracetamolo (Tylenol): N-acetil cisteina è efficace nel ridurre il tasso di mortalità e prevenire il danno permanente causato dall'avvelenamento da paracetamolo. Per questo uso, somministrazioni di N-acetil per via orale o endovenosa (IV) risultano essere entrambi efficaci.
  • Neuropatia periferica indotta da oxaliplatino: Studi preliminari suggeriscono che l'assunzione di N-acetil cisteina per via orale riduca il rischio di sviluppare neuropatie in pazienti trattati con farmaci chemioterapici antitumorali, quali oxaliplatino.
  • Collasso totale o parziale di un polmone (atelettasia): N-acetil cisteina è utile per il trattamento dell’accumulo di muco nel polmone.
  • Sprirometria: È utile somministrare N-acetil cisteina prima di eseguire il test della funzionalità respiratoria.
  • Trattamento dei pazienti tracheostomizzati: N-acetil cisteina aiuta a prevenire la formazione di croste nei pazienti che hanno subito una tracheostomia.
  • Angina pectoris: Assumere N-acetil cisteina per via orale o per endovena (IV) sembra migliorare il dolore al petto, se assunta in combinazione alla nitroglicerina. Somministrazioni di N-acetil cisteina per endovena sembrano aiutare a prevenire la tolleranza alla nitroglicerina. N-acetil cisteina per via orale potrebbe aiutare a prevenire la tolleranza alla nitroglicerina.
  • Infarto: La somministrazione di N-acetil cisteina per endovena (IV) sembra contribuire a mantenere la funzionalità cardiaca nelle persone colpite da infarto quando viene somministrata in combinazione a farmaci quali nitroglicerina e streptochinasi.
  • Ittiosi lamellare (malattia della pelle): L’applicazione di N-acetil cisteina sulla pelle potrebbe aiutare a trattare l'ittiosi lamellare.
  • Placca dentale: Studi preliminari suggeriscono che l'uso di un collutorio contenente il 10% di N-acetil cisteina può ridurre la placca.
  • Sindrome dell'occhio secco: Studi preliminari suggeriscono che l'uso di una soluzione lacrimale contenente acetil cisteina 20% migliora alcuni, ma non tutti, i sintomi della sindrome dell'occhio secco.
  • Disturbo bipolare: L’assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra contribuire a ridurre i sintomi della depressione nelle persone con disturbo bipolare.
  • Ostruzione delle vie aeree (bronchite): L'assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra ridurre la mancanza di respiro nelle persone con ostruzione respiratoria a causa dell'esposizione al gas mostarda. Inoltre, l'assunzione di N-acetil cisteina per via orale per 3-6 mesi sembra prevenire le riacutizzazioni persistenti nelle persone con ostruzione delle vie aeree. Tuttavia, una assunzione per un breve periodo di tempo non sembra essere efficace.
  • Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO): L'assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra diminuire di circa il 40% le riacutizzazioni e migliora la consistenza dell'espettorato (catarro) nelle persone con BPCO.
  • Problemi ai reni causati dai coloranti usati durante alcuni esami radiografici: L'assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra aiutare a prevenire i problemi renali causati dai coloranti usati durante alcuni esami a raggi X in persone con funzionalità renale gravemente ridotta (insufficienza renale). La sua assunzione potrebbe aiutare a prevenire questi problemi nelle persone con funzionalità renale moderatamente ridotta. Non sembra ridurre il rischio di problemi renali causati dai coloranti usati durante gli esami a raggi X in persone con normale funzionalità renale.
  • Grave insufficienza renale: L'assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra aiutare a prevenire infarto e ictus nei pazienti che presentano gravi patologie renali. La riduzione del rischio può arrivare fino al 40%.
  • Crisi epilettiche: La somministrazione per via orale di N-acetil cisteina sembra essere una possibile terapia per il trattamento di un determinato tipo di crisi epilettiche.
  • Alveolite fibrosante: L'assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra migliorare la funzionalità polmonare nelle persone affette da alveolite fibrosante.
  • Valori elevati di omocisteina: Assumere N-acetil cisteina per via orale sembra ridurre i livelli di omocisteina, un possibile fattore di rischio per lo sviluppo di malattie cardiache.
  • Valori elevati dei lipidi sanguigni: Assumere N-acetil cisteina per via orale sembra ridurre i livelli di lipidi nel sangue, ossia lipoproteina(a) nei pazienti che presentano iperlipidemia.
  • Effetti collaterali da Ifosfamide (Ifex): L'assunzione di N-acetil cisteina per via orale sembra aiutare a prevenire gli effetti collaterali dell'ifosfamide (Ifex), farmaco chemioterapico antitumorale.
  • Asma: Studi preliminari suggeriscono che inalare una combinazione di N-acetil cisteina e isoproterenolo migliori la funzione polmonare e diminuisca la consistenza dell'espettorato (catarro) nelle persone asmatiche.
  • Tumore del colon: L’assunzione di N-acetil cisteina per via orale può ridurre la probabilità di sviluppare tumore del colon e del retto in pazienti con una storia di polipi adenomatosi del colon.
  • Sindrome di Sjogren (malattia autoimmune): Lassunzione di N-acetil cisteina per via orale potrebbe ridurre il dolore e l'irritazione degli occhi, l'alito cattivo e la sete diurna in persone con questa patologia.

Sicurezza

N-acetil cisteina è POSSIBILMENTE SICURA nella maggior parte degli adulti, se usata come farmaco da prescrizione. Può causare nausea, vomito, diarrea o costipazione. Raramente, può causare eruzioni cutanee, febbre, mal di testa, sonnolenza, ipotensione e problemi al fegato.

Se somministrata per inalazione (respirato nei polmoni), può anche causare gonfiore della bocca, raffreddore, sonnolenza, viscosità e senso di oppressione al torace.

N-acetil cisteina ha un odore sgradevole che può rendere difficile la sua somministrazione.

Precauzioni speciali e avvertenze:

  • Gravidanza o allattamento: N-acetil cisteina è POSSIBILMENTE SICURA se assunta per via orale, somministrata attraverso tubo tracheale o inalata. N-acetil cisteina attraversa la placenta, ma non vi sono evidenze che colleghino la sua assunzione con possibili danni al nascituro o alla madre. Tuttavia, la N-acetil cisteina deve essere utilizzata solo nelle donne in gravidanza se strettamente necessario, come nel caso di intossicazione da paracetamolo.

Non ci sono abbastanza informazioni affidabili sulla sicurezza dell’assunzione di N-acetil cisteina durante l’allattamento al seno. Si raccomanda di evitarne l'uso per la propria sicurezza.

  • Allergia: Non utilizzare N-acetil cisteina se si è allergici all'acetil-cisteina.
  • Asma: N-acetil cisteina potrebbe causare broncospasmo nei soggetti affetti da asma se somministrata per inalazione, per via orale o attraverso un tubo tracheale. È necessario uno stretto controllo medico in caso di assunzione di N-acetil cisteina in pazienti asmatici.
  • Disturbo della coagulazione: N-acetil cisteina può rallentare la coagulazione del sangue e quindi potrebbe aumentare il rischio di formazione di lividi e sanguinamento nei soggetti con disturbi della coagulazione.
  • Chirurgia. N-acetil cisteina può rallentare la coagulazione del sangue. Ciò potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento durante e dopo un intervento chirurgico. Interrompere l'assunzione di N-acetil cisteina almeno 2 settimane prima di un intervento programmato.

Interazioni

Non assumere N-acetil cisteina in combinazione con:

  • La nitroglicerina può dilatare i vasi sanguigni e aumentare il flusso del sangue. L'assunzione di N-acetil cisteina sembra aumentare questi effetti e quindi si potrebbero verificare maggiori effetti collaterali, tra i quali mal di testa, vertigini e stordimento.

Essere cauti nell’assunzione di N-acetil cisteina in combinazione con:

  • Carbone attivo. Il carbone attivo viene talvolta usato per prevenire l'avvelenamento da sovradosaggio di paracetamolo e altri farmaci. Il carbone attivo può legare questi farmaci nello stomaco e impedire che vengano assorbiti dal corpo. Assumere contemporaneamente N-acetil cisteina e carbone attivo potrebbe diminuire la funzione di prevenzione da avvelenamento.

Dosaggio

Le seguenti dosi sono frutto di ricerca scientifica:

PER VIA ORALE:

  • Per sovradosaggio da paracetamolo (Tylenol): all'inizio del trattamento viene somministrata una prima dose elevata di 140 mg/kg con una soluzione al 5% di N-acetil cisteina. Le soluzioni disponibili in commercio al 10% e al 20% possono essere diluite con acqua, bevande gassate o non gassate e somministrate attraverso una cannuccia per ridurre l'odore sgradevole di N-acetil cisteina. Diciassette dosi supplementari di 70 mg/kg con soluzione al 5% vanno somministrate ogni 4 ore, per un dosaggio totale di 1330 mg/kg per 72 ore.
  • Per dolori al petto non alleviati dal riposo (angina instabile): 600 mg di N-acetil cisteina tre volte al giorno con applicazione di un cerotto alla nitroglicerina.
  • Per il trattamento della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO): 600 mg di N-acetil cisteina una volta al giorno, in aggiunta alle cure standard, fino a 6 mesi.
  • Per il trattamento dell’alveolite fibrosante che rende difficile la respirazione: 600 mg di N-acetil cisteina 3 volte al giorno.
  • Per prevenire danni alla vescica dovuti al trattamento con il farmaco antitumorale ifosfamide: da 1 a 2 g di N-acetil cisteina ogni 6 ore.
  • Per ridurre i livelli di omocisteina nel sangue: 1,2 g di N-acetil cisteina al giorno.
  • Per l'epilessia mioclonica: 4-6 g al giorno.
  • Per ridurre i sintomi dell'influenza: 600 mg due volte al giorno.
  • Per ridurre il rischio di infarti e ictus in pazienti con malattia renale allo stadio terminale: 600 mg due volte al giorno.
  • Per le ferite della pelle dovute al trattamento di emodialisi: 200 mg quattro volte al giorno o 600 mg due volte al giorno.
  • Per prevenire danni renali associati all'uso di iopromide (Ultravist-300) per i test diagnostici: da 400 a 600 mg di N-acetil cisteina due volte al giorno il giorno prima e il giorno della somministrazione di iopromide, con soluzione salina IV (0,45%) 1 ml/kg di peso corporeo all'ora per 12 ore prima e 12 ore dopo la somministrazione di iopromide.
  • Per tricotillomania (strapparsi i capelli): N-acetil cisteina da 1200 mg a 2400 mg al giorno.

Per endovena

N-acetil cisteina viene somministrata per endovena (IV) per il trattamento di avvelenamento da sovradosaggio di paracetamolo.
Indicazioni

For adults, take one (1) capsule up to two times daily, preferably with meals.

Per gli adulti, prendete una (1) capsula fino a due volte al giorno, preferibilmente con i pasti.

Ingredienti

 

NAC

Other Ingredients: Rice Flour, Gelatin. Contains <2% of: Silica, Vegetable Magnesium Stearate. 

No Artificial Color, Flavor or Sweetener, No Preservatives, No Sugar, No Starch, No Milk, No Lactose, No Soy, No Gluten, No Wheat, No Yeast, No Fish, Sodium Free.

Portare la capsula di formato 1
Importo per servizio% valore giornaliero
N-Acetil Cisteina Libero Forma 600 mg *

*Valore giornaliero non stabilito.

Altri ingredienti: farina di riso, gelatina. Contiene <2% di: silice, stearato di magnesio vegetale.

Avvertenze

WARNING: If you are pregnant, nursing, taking any medications or have any medical condition, consult your doctor before use. Discontinue use and consult your doctor if any adverse reactions occur. Keep out of reach of children. Store at room temperature. Do not use if seal under cap is broken or missing.

Non destinato ad essere utilizzato da donne incinte o in stato di allattamento. Se sta prendendo qualsiasi medicinale o avete qualsiasi condizione medica, consultare il proprio medico prima dell'uso. Evitare questo prodotto se sei allergico al lievito. Interrompere l'uso e consultare il medico se si verificano reazioni avverse. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare a temperatura ambiente. Non utilizzare se la tenuta sotto il coperchio è rotta o manca.

0 Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Condividiamo le nostre scoperte mediche sull'efficacia del "mix di integratori alimentari" con le seguenti aziende farmaceutiche:

  • 1